Outsider

Outsider. Le ragioni dell’indipendenza (Scritti, visioni e algoritmi)

18,00

Collana:

Descrizione

I curatori lanciando un sasso nella stagnazione della retorica artistica cercano di rovesciarne la prospettiva, chiamando in causa autori e artisti tenuti assieme da un sottilissimo laccio interpretativo. “Outsider” è il tentativo di definire un contesto e un insieme di persone, come scrivono nella loro “non introduzione”, in una successione di piani di osservazione che permetta di mettere a fuoco ciò che si muove non al centro del mondo o ne determina il centro. Sono declinazioni del pensiero, appunto, scritture che si fanno figurazione o parola problematica, spazio pubblico del vivere in un Occidente decisamente impreparato rispetto al tempo che viviamo. La definizione del concetto di indipendenza sembrerebbe una scommessa, allora, che per contro nutre una certa idea di dipendenza. Questa è una domanda.

Con Viviana Gravano e Paolo Ruffini scrivono o prendono parola: Giuliano Compagno, Carlo Lei, Gianluca Pulsoni, Matteo Antonaci, Maurizio Saiu, Davide Saponaro, Fiorenza Menni, Pietro Gaglianò, Sara Modigliani, Vittorio Fiore, Daria Deflorian, Rossana Macaluso, Dario Evola, Andrea Adriatico, Raimondo Guarino, Emanuela Murro, Silvia Rampelli, Francesco Ciuti, Isabella Gaffé, Giulia Grechi, Massimiliano Di Franca, Pippo Delbono, Ariela Piattelli e Dan (Angelo) Muggia, Mario Pellizzari, Davide Nota, Laura Negrini, Marco Palladini, Claudio Calia, Emiliano Rabuiti, Salvo Lombardo, Cristina Rizzo, Motus, Sergio Lo Gatto.

Informazioni aggiuntive

Autore

Paolo Ruffini, Viviana Gravano

Formato

15,5 x 21

ISBN

978-88-972768-6-9

Pagine

280