Teatro VI di Caryl Churchill

25,00

Descrizione

Gemelli identici

Possesso

L’ospedale al tempo della rivoluzione

Trappole

Fen

Ritratti di figure con veleno

Straordinaria drammaturga di livello internazionale, Churchill scrive da oltre mezzo secolo – un opus ricco e variato, innervato di tensione politica e segnato dall’intreccio tra innovazione formale e riflessione su alcuni temi ricorrenti: la famiglia e la società, la norma e la devianza, l’ambiente e tutta la problematica ecologica, il corpo e la sua significazione. Nell’apparente eterogeneità di testi che vanno dal 1968 al 1991, questo volume conferma la coerenza di un’autrice che, fedele a ideali socialisti e femministi insieme, non ha mai smesso di denunciare le ingiustizie, mentre si guadagnava una reputazione di inventiva tale da farla definire “la Picasso” dell’arte drammaturgica. Già più di cinquant’anni fa il radiodramma Gemelli identici esplorava la tormentosa questione dell’identità; a metà tra Brecht e Joe Orton, Possesso è una dura critica all’ossessione del denaro e del successo; L’ospedale al tempo della rivoluzione indaga i meccanismi del potere coloniale e patriarcale e il discrimine tra azione rivoluzionaria, terrorismo e criminalità; bizzarramente incurante delle coordinate spazio-temporali, Trappole vede i personaggi vivere molte diverse possibilità; Fen è un ritratto corale che esplora le relazioni all’interno di una comunità, mettendo in luce la durezza del lavoro di bracciantato agricolo; l’ibridazione tra mezzi espressivi caratterizza Ritratti di figure con veleno (co-autori il musicista Orlando Gough e il coreografo Ian Spink), nelle storie della maga Medea, dell’avvelenatrice seicentesca madame de Brinvilliers, dell’uxoricida dottor Crippen e dell’inventore statunitense Thomas Midgley.

Informazioni aggiuntive

Autore

Caryl Churchill

Formato

11,5 x 20

ISBN

978-88-32068-17-7