Teatro II di Caryl Churchill

20,00

Collana:

Descrizione

La malattia nervosa di Schreber 
La moglie del giudice
Splende la luce nel Buckinghamshire
Guardie e ladri
(a cura di Paola Bono)

Questo secondo volume della serie dedicata alla produzione di Caryl Churchill, drammaturga di prima grandezza famosa a livello internazionale, ma da noi poco nota, include testi degli anni Settanta: decennio cruciale per l’incontro con modalità di lavoro collettivo e perché da allora Churchill, prima autrice per lo più di drammi per la radio e la TV, scriverà soprattutto per il palcoscenico. E proprio per offrire una esemplificazione del variato farsi della sua scrittura in quel periodo, i lavori inclusi sono molto diversi tra loro. Attento alle richieste del mezzo radiofonico, La malattia nervosa di Schreber (1972) illustra anche la capacità di attingere in modo aderente ma creativo a un testo pre-esistente. La moglie del giudice (1972) esplora le potenzialità della televisione, mentre presenta già il gioco – tipico di Churchill – con il tempo/i tempi dell’azione drammatica. In Splende la luce nel Buckinghamshire (1976), frutto della collaborazione con la compagnia Joint Stock,  l’appassionata analisi politica non dimentica l’attenzione alla quotidianità, e ritorna l’utilizzazione di scritti precedenti – qui testi di quella rivoluzione che nel Seicento sconvolse l’Inghilterra. Infine Guardie e ladri (scritto nel 1978, rivisto e messo in scena solo nel 1984) si ispira alla vita di Vidocq, a Bentham e al suo panopticon, e a Sorvegliare e punire di Foucault per riflettere sui metodi di controllo sociale non fisicamente e apertamente violenti.

Informazioni aggiuntive

Autore

Caryl Churchill

Formato

11,5 x 20

ISBN

978-88-97276-64-7

Pagine

294